70° anniversario della dichiarazione Schuman. 9 maggio 1950

Schuman, un "uomo di frontiera"

Nato nel 1886 in Lussemburgo, paese di origine di sua madre, Schuman è un uomo di frontiera. Suo padre, cittadino tedesco, è originario di un villaggio della Lorena, annessa al Reich tedesco nel 1871 a seguito della guerra franco-prussiana. Schuman trascorre tutta la sua infanzia in Lussemburgo, per spostarsi successivamente a Bonn, Monaco di Baviera, Berlino e Strasburgo per completare gli studi. Inizia a lavorare come avvocato a Metz, dove ottiene la cittadinanza francese dopo la Prima guerra mondiale.

La sua storia personale l'ha reso particolarmente sensibile alle divisioni tra i paesi europei. Strenuo difensore del progetto europeo quale strumento per consolidare la pace e la cooperazione, dal 1949 Schuman si adopera per far sì che la sede del Consiglio d'Europa sia stabilita a Strasburgo, città simbolo della riconciliazione franco-tedesca.