70° anniversario della dichiarazione Schuman. 9 maggio 1950

Il mercato comune del carbone e dell'acciaio

Mentre gli Stati europei restano legati alla loro sovranità, Monnet e Schuman adottano un approccio graduale: sperano che l'integrazione economica possa condurre a un'integrazione politica. All'epoca il carbone rappresentava circa il 70 % del consumo energetico dei paesi dell'Europa occidentale, mentre l'acciaio era la principale materia prima per l'industria e gli armamenti. Il mercato comune del carbone e dell'acciaio comprendeva 155 milioni di consumatori: mettendo in comune questi prodotti una nuova guerra tra Francia e Germania sarebbe stata impensabile e materialmente impossibile.