You're viewing this item in the new Europeana website. View this item in the original Europeana.

testa di fauno

cammeo

L'opera è ricordata per la prima volta nell'inventario redatto da Sebastiano Bianchi nei primi decenni del Settecento. La pietra si presenta lavorata in modo diverso sulle due facce (a cammeo sul recto e a intaglio sul verso), in cui è riprodotto però lo stesso soggetto. Tommaso Puccini, in particolare, lodò questo esemplare per "l'espressione e la franchezza" della tecnica, giudicandolo uno degli…