You're viewing this item in the new Europeana website. View this item in the original Europeana.

Abicio Tertullo

statua

Il testo della convenzione stipulata tra lo scultore e l'abate conservata nell'archivio dell'Abbazia, è riportata per esteso dal Caravita (Andrea Caravita, I codici e le arti a Montecassino, Badia 1870). Il classicismo seicentesco si integra qui con una più acuta riflessione sui modelli benriniani. Presenti numerose integrazioni, riconoscibili dal colore più chiaro, risalenti al dopoguerra.