You're viewing this item in the new Europeana website. View this item in the original Europeana.

ex voto

Il dipinto potrebbe riferirsi a Francesco Roschi da Roma, malato di cancro al braccio e sua moglie, malata di febbre maligna, guariti per le preghiere del loro bambino (1709; notizia ricavata da una targhetta posta dietro il dipinto). L'opera, di artigianato locale, rivela accanto a un segno incerto, a tratti ingenuo, una ricerca prospettica abbastanza corretta.