You're viewing this item in the new Europeana website. View this item in the original Europeana.

Archivio di Stato di Trento, Capitolo del Duomo di Trento, Pergamena ITASTNCAPITOLODUOMON0931_2 - Capitolo del Duomo di Trento (Archivio di Stato di Trento)

Il dottor Alberto Alberti giurisperito è richiesto dal reverendo “dominus” Aliprando Madruzzo per un parere legale in merito all’atto di permuta rogato dal notaio Antonio “Calvettus” in data 14 aprile 1578, con riferimento alla fucina ceduta da Giovanni “de Gaiphis” ad Odorico Armani: Aliprando Madruzzo chiede se sia possibile avviare una causa contro Odorico per ottenere la devoluzione a sé del possesso della fucina. Esaminato l’atto notarile, il dottor Alberti rileva che in esso si fa esplicita menzione del livello annuo di 3 lire spettante ai signori Madruzzo, ed al necessario loro consenso all’atto, e ciò implica che Odorico non può essere dichiarato decaduto dal diritto di possesso sulla fucina: se i signori Madruzzo intendono mantenere in sé tale possesso ed il “mercatum” della fucina stessa, lo dovranno riacquistare, rifondendo ad Odorico il prezzo complessivo degli affitti che egli ha ceduto in permuta a Giovanni, oltre al valore degli eventuali “melioramenta” apportati da Odorico stesso alla fucina. Originale (id. SIAS 890502305)