You're viewing this item in the new Europeana website. View this item in the original Europeana.

Diana al bagno

tegola

La "Diana al bagno" fa riscontro all'altra grandissima tegola "Bacco e Arianna" dello stesso Carmine. La scena ritrae Diana, dopo la caccia circondata dalle ancelle, e presso una monumantale fontana. In primo piano si notano: lance, reti, faretra, due caprioli. L'imboccatura di un antro, trattato con manganese iridescente, inquadra un paesaggino miniaturizzato, sulla destra, con vele bianche lontane. Più vicino un boschetto inverde morbido con coppie di figurine stilizzate. Cielo giallino con nubi celestine e stormi di uccelli. Il corpo della dea, perfetto anatomicamente, è di una tita bianco - perlacea di effetto sorprendente. Diana è semicoperta da un lenzuolo candido e siede su un ampio drappo turchino bordato giallo. Una giovane ancella, dal corpo nudo, le è accasciata davanti e le asciuga i piedi. Altra ancella, anziana, vestita di verde, si appresta ad asciuga re il corpo della Dea con una coperta giallolin. Un cane levriero si affa ccia da destra, col muso appuntito verso la padrona. Pavimento a disegni geometrici. (In cornice dorata e nera)