You're viewing this item in the new Europeana website. View this item in the original Europeana.

Arringatore

Magistrato recitante orazione

Statua di magistrato

Statua maschile a tutto tondo su basamento moderno in legno dipinto in nero, di forma quadrangolare, con la superficie superiore in metallo.


Alcuni studiosi, basandosi su documenti manoscritti, ritengono che la statua sia stata rinvenuta a Pila, presso Perugia. Per Torelli la statua raffigura un princeps cortonese, Avle Metelis. Colonna ha sostenuto che nella posa del braccio destro non si debba leggere il gesto della adlocutio, ma quello di preghiera. Nelle pubblicazioni di Cristofani, la statua è sempre erroneamente pubblicata con il numero di inventario 3. Sull'inventario attuale compare il riferimento a una scheda con sigla Br e numero 2, di cui, oltre a non conoscere l'anno di redazione, se ne ignora la collocazione.