You're viewing this item in the new Europeana website. View this item in the original Europeana.

vaso

Il vaso è documentato agli Uffizi dal 1704 fino al 1920 quando la collezione di vasi in pietre dure fu trasferita al Museo degli Argenti. Il pezzo, che si caratterizza per il rigore della forma e dell'ornato, viene ricollegato alla produzione di Gasparo Miseroni. L'ipotesi viene infatti avvalorata da una notizia riportata dalle fonti (Vasari, P. Orlandi) secondo le quali il Miseroni avrebbe realizzato per Cosimo I un vaso di eliotropio, che l'Orlandi definisce a forma di urna.


Il corpo del vaso è a sezione trapezoidale con basso piede e coperchio a cupola. Sia il piede che l'orlo del vaso e del coperchio sono bordati da una fascia di metallo dorato. UN motivo a baccelli è scolpito alla base e sul coperchio.